Pubblicato in: Diario Cmooc

DENTRO!

16 aprile

Finalmente ho trovato il mulino e…ci sono anche entrata. Che meraviglia! Non ero mai stata dentro ad un mulino. L’avevo visto solo in qualche immagine e ne avevo sentito parlare dalla mia nonna…sempre lei, che “non si sa mai” negli anni ’80 teneva ancora il suo sacco di farina bianca nella dispensa. Nel caso venisse la guerra!
Devo dire che non ero propriamente attrezzata bene per entrare in un mulino . Ma meglio così, almeno ho tracce di “farina” un po’ dappertutto.
Il mulino ormai ce l’ho in testa; dal caos nascono le stelle, la vita e, probabilmente, le più belle cose che possiamo conoscere.
Per esempio: mi sono posta il problema di raccogliere questo mio diario in una cartella all’ interno del blog anche per definire un’ esperienza. E comincio ad aprire finestre, finestrelle, finestroni…nulla da fare.
Altro problema: volevo fare una mia breve presentazione, introdurre in qualche modo il percorso al quale partecipo nella (improbabile) ipotesi che qualcuno, là in mezzo, apra il blog senza conoscere il prof….bò! Per ora non riesco a fare quasi niente. Il prof. pero’ mi consola sempre: sostiene che non c’è fretta, esorta alla lentezza. Quando ci si diverte si diventa un po’ impazienti e io vorrei riuscire ad utilizzare pienamente questo bel balocco. Tempo al tempo. Ci riuscirò, ne sono certa.
Nell’ audio-post il prof., dopo aver poeticamente parlato del caos “generatore” (gli alieni masticano poesia, lo sapevo!) ci ha indicato una direzione che ci riporta al senso originario della nostra partecipazione a questo percorso: trovare spazi sempre più ampi di condivisione delle nostre pratiche didattiche. Siamo qui per questo. Il fine è chiaro; ora non ci resta che trovare i giusti mezzi. Diamoci, virtualmente, la mano e seguiamo la corrente.

Autore:

Non ho particolari talenti. Sono solo appassionatamente curioso. Albert Einstein

3 pensieri riguardo “DENTRO!

  1. Ma che brava!!! Già da piccola eri attratta dalla farina. Quel sacco nella dispensa di mamma……. Avevi già allora voglia di sperimentare e così le pantofole si riempirono di farina per una ricetta tutta tua: la pasta alla scarpara!!!

    "Mi piace"

  2. Qualamano farinasullescarpe!
    Come ho potuto ‘dimenticarti’ dopo il nostro primo ciao…semplice: non sapevo di farina sulle scarpe ed il post del Mulino e della nonna era troppo indietro e già andavo avanti a fatica…
    Ora che ti ho ritrovata (grazie alle faccine) ti vengo a trovare e ci diamo appuntamento per modernizzare un pò ‘sto Mulino altrimenti se lo magnano le ragnatele!
    Vedo che anche tu sei alle prese con casa nuova quindi ci diamo questo giorno di festa per finire, ma sabato ci diamo sotto ok?
    Vieni a trovarmi: una fetta di torta per te c’è sempre e poi…liberiamo ‘ste faccine!

    A presto

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...